Facebook vi molla, gli amici no.

Sarebbe bello iniziare questo post così “Uno dei principali problemi di un’azienda è definire l’orizzonte temporale di una strategia di comunicazione…” eccetera, eccetera… Non è vero.

Sappiamo bene che per l’azienda, in questo momento, orizzonti temporali e strategie non sono le principali questioni sul tavolo.
I problemi sono altri, ma noi ci occupiamo di comunicazione e quindi concedeteci questa visione ideale delle cose.
Immaginiamo un mondo in cui va tutto per il meglio e l’imprenditore la mattina si domanda: ma quanto crescerà la mia pagina Facebook?

Beh, è una domanda che in realtà ci viene rivolta spesso. Per un certo periodo abbiamo cercato risposte oggettive, abbiamo mostrato numeri: Facebook cresce dell’xx% ogni giorno, la gente passa sui social network l’xx minuti della propria giornata, i tweet scambiati nel mondo sono xxxx milioni ogni secondo… e via così. In realtà sono cose di poco interesse.

Il punto è che stiamo confondendo il mezzo con l’obiettivo reale. Nella vita ci sono cose che durano e cose effimere: gli strumenti fanno parte delle cose che non durano. Scadono come gli yogurt, ma a differenza degli yogurt non hanno una data di scadenza scritta sul retro… per un po’ funzionano, poi diventano inadeguati. Ma non sappiamo quando.

yogurt

L’unica cosa per sempre… è il network. Sono gli “amici” per usare un termine che Facebook ha mutuato dalla vita da bar.
L’azienda che ha costruito un network, che ha costruito relazioni può stare tranquilla.
I guru dei social network non ve lo diranno, perché fingono di credere ciecamente negli strumenti che vi vendono, ma la cosa va affrontata in modo più semplice: ogni strumento dev’essere cavalcato finché dura.
Dopo resta il network. Quello non vi abbandona. Se si fida di voi, vi seguirà. Anche i bar chiudono. Anche gli autobus cambiano orari. Anche il magazine su cui avete sempre pubblicato i vostri auguri di Natale chiude o cambia forma.

foto autobus

La vera fortuna è che il business, oggi, ha tempi molto brevi. Una fortuna, non certo una preoccupazione. Il prodotto che aveva un ciclo decennale, oggi dura un anno e mezzo, massimo due. Perché una pagina Facebook dovrebbe durare più di un vostro prodotto? Non sta scritto da nessuna parte. Ci sono pagine Facebook che raggiungono i 10.000 “amici” e poi chiudono.

Insomma, non preoccupatevi più di tanto di cose come cambiamenti e orizzonte temporale.
Costruite un network di amici fedeli e amici fedelissimi, e non preoccupatevi di tutta la gamma di strumenti che state utilizzando per tenere in piedi la relazione.
Siate sempre pronti a cambiare casa, un attimo prima che cambi il panorama.